Lavoro: creatività in declino? Da alcune analisi che vedono come protagonisti i lavoratori italiani, emerge che questi ultimi stiano perdendo creatività. Questo è il risultato di quanto emerge da ciò che scrivono, da come lo scrivono e da ciò che non scrivono, nel proprio profilo professionale su LinkedIn, dove la parola ‘creativo’ quest’anno è uscita dalla classifica delle prime dieci più utilizzate. La top ten, stilata da LinkedIn nella settimana

Francia: stop a smartphone e tablet Dal primo gennaio, i lavoratori francesi potranno (non) rispondere quando riceveranno mail o sms fuori ufficio. La Francia è uno dei primi Paesi a varare una legge che fissa un nuovo principio per tutti i dipendenti d’impresa: spegnere telefono e computer, senza rendersi reperibili fuori dagli orari di lavoro. Secondo uno studio francese, solo un manager su quattro interrompe le comunicazioni professionali, smette di consultare

Lo sapevate che l’agenzia creativa è un microcosmo al cui interno è possibile incontrare diverse tipologie di designer, con caratteristiche  comportamentali e creative totalmente diverse tra loro? Recentemente l’illustratrice Caisa Nilaseca di Design Taxi  si è divertita a stereotipare giusto un po’ i designer per regalarci un divertente ritratto del tipo di creativo che possiamo incontrare all’interno di un’agenzia di comunicazione. E voi in quale di questi identikit vi riconoscete? 1.

Linkedin, il social network dedicato al mondo del lavoro ed alle imprese, registra oggi in Italia una crescita di un milione di iscritti negli ultimi 12 mesi, raggiungendo fino a nove milioni di utenti. In un’intervista rilasciata all’Ansa, il capo della sede italiana di Linkedin Marcello Albergoni, racconta come, rispetto a cinque anni fa, quando gli iscritti erano poche migliaia le cose siano nettamente cambiate. I dati che si registrano