2016 browser a confronto: Google vola!

Il mercato mondiale dei browser, i programmi per navigare in rete, registra il successo di Google e il tonfo di Microsoft.

Stando alle dichiarazioni degli analisti di Net Application, Google, grazie a Chrome, il mese scorso deteneva oltre la metà del mercato desktop, per meglio intenderci di tutti i computer attivi nel mondo.

Con Internet Explorer ed Edge Microsoft, ha invece, perso oltre 18 punti di market share dall’inizio dell’anno. In base alle elaborazioni di Computerworld, il crollo si traduce in 331 milioni di utenti in meno.

Dall’inizio dell’anno corrente ad oggi, Chrome ha guadagnato 20 punti percentuali: a gennaio aveva un terzo del mercato (35%),mentre lo scorso mese ha raggiunto il 55%.

In perdita è stato invece Explorer, che nello stesso periodo è passato dal 43,8% al 23,1%. Edge, lanciato l’anno scorso con il sistema operativo Windows 10, è cresciuto poco, dal 3,1 al 5,3%. Contemporaneamente  i due browser di Microsoft sono passati dal 46,9 al 28,4% di market share.

Secondo Computerworld il passaggio è da 797 milioni a 466 milioni di utenti.

Tra gli altri browser è stabile Firefox, dall’11,4 di gennaio all’11,1% di ottobre dopo cinque mesi consecutivi, da maggio a settembre, sotto il 10%. Safari, il browser di Apple, scende lievemente dal 4,6% di inizio anno al 3,7% e si fa superare da Edge.

Safari perde quota anche su smartphone e tablet, dove comunque mantiene il secondo posto alle spalle di Chrome. Nei primi dieci mesi del 2016 il browser di Google cresce dal 41,6 al 54,2% nel ‘mobile’, mentre il rivale targato Apple passa dal 34,1 al 26,6%. Seguono il browser di Android (da 11,1 a 9,1%), Opera Mini (dal 7,3 al 6%) e Internet Explorer (dal 2,5 all’1,5%).