Linkedin, il social network dedicato al mondo del lavoro ed alle imprese, registra oggi in Italia una crescita di un milione di iscritti negli ultimi 12 mesi, raggiungendo fino a nove milioni di utenti.

In un’intervista rilasciata all’Ansa, il capo della sede italiana di Linkedin Marcello Albergoni, racconta come, rispetto a cinque anni fa, quando gli iscritti erano poche migliaia le cose siano nettamente cambiate.

I dati che si registrano oggi, sono più che stupefacenti e stimano una crescita costante di 2 utenti al secondo,contando più di 433 milioni di iscritti, tra cui 4 milioni di aziende.

La rete sociale professionale parte dal curriculum corredato da una fotografia, elemento di base per farsi conoscere nel mondo del lavoro e costituisce una comunità professionale che permette agli utenti, di realizzare i propri progetti, di tenersi informati e di seguire i propri settori di interesse.

Molto utili anche i numerosissimi post pubblicati da professionisti, che spesso rappresentano occasioni di confronto e riflessione.

Un punto di forza dell’espansione del social network Linkedin, soprattutto tra i giovani, sono certamente le app per tablet e smartphone che registrano ad oggi un incremento dell’utilizzo mobile dal 3% al 54%.

Linkedin come lo stesso Albergoni sottolinea, categorizza tutte le competenze, gli “skills” dei suoi iscritti, mettendo a disposizione dei 4 milioni di aziende che lo utilizzano, uno strumento veloce e sempre più semplice, utile a trovare candidati adatti alle loro esigenze, in un vastissimo pool internazionale di risorse.