Il Neuro-marketing come arma vincente.

Lo sapevate che i nostri acquisti sono influenzati al 95% dall’inconscio e soltanto al 5% dal lato razionale?

Capita a tutti di trovarsi di fronte ad un cartellone pubblicitario particolarmente accattivante. E’ ben noto che  l’obiettivo della pubblicità sia quello di emozionare l’osservatore, ma solo in pochi sanno che esiste una disciplina capace di analizzare le reazioni umane, dal punto di vista cerebrale: il  neuro-marketing.

Le ricerche relative al neuro-marketing assumono una valenza cruciale in relazione ai settori della pubblicità e del marketing, proprio perché mettono al centro dell’attenzione l’efficacia emotiva di uno spot, di un video, di un cartellone pubblicitario, di un’immagine associata a un testo o di un prodotto.

Il neuro-marketing nello specifico, indaga a fondo sui meccanismi che ci spingono a comprare, determinando il successo di un brand.

Uno degli elementi che ad esempio influisce sulle nostre scelte sono i colori; se avvertiti come piacevoli, stimolano il rilascio di endorfine generando uno stato fisico di appagatezza che si traduce in un aumento degli acquisti.

Se volete emozionare i vostri clienti, il primo passo da compiere è senz’altro capire cosa emoziona voi, cosa vi colpisce e cosa vi conquista al punto di prendere in mano il portafogli.