Diversi sono i casi in cui le cabine telefoniche, ormai sempre meno utilizzate, sono state oggetto di trasformazioni e restyling.

Ciononostante, nessuno prima d’ora era mai arrivato all’idea di riutilizzare questi spazi trasformandoli in uffici.

A pensarci è stata la società Bar Works che ha già sperimentato servizi di coworking alternativi a New York, Leeds ed Edimburgo. Questa volta però gli occhi sono puntati su Londra, dove si pensa di sfruttare questi spazi, da sempre simbolo della città, realizzandone all’interno dei “Pod Works”: uffici temporanei e tecnologici dotati di stampanti, scanner, wi-fi, prese di corrente, monitor e, ovviamente caffè e teh.

Gli spazi saranno disponibili a qualunque ora del giorno o della sera per molte persone ma per poco tempo; dopo un’ora infatti sarà necessario lasciare la cabina ad altre persone.

Un’opportunità da non scartare in un mondo dove imprenditori, giornalisti e liberi professionisti sono sempre in movimento.

Il costo del servizio si aggirerà intorno alle 20 sterline al mese, e consentirà di avere l’accesso a circa 20 cabine sparse per il perimetro della città.

Il Ceo Jonathan Black ad oggi è riuscito ad affittare 23 cabine, con l’obiettivo di espandersi a Londra ed esportare il modello in altre città del mondo.