01

Ago 2016

Pizza & Design

Pizza & Design

Lo sapevate che la Pizza, è l’oggetto di DESIGN più diffuso al mondo e più refrattario alle critiche?

La pizza: una icona risonante di un modello culturale che affonda le sue radici in un percorso, che si snoda attraverso due millenni di storia della cultura gastronomica occidentale, compiuto mediante il saper fare manuale, è ancora oggi in grado di produrre elementi dai profili qualitativi eccellenti, che traggono origine dal nostro enorme bagaglio di riferimenti culturali nazionali.

La tavola è il luogo in cui i segni di comunicazione fra gli individui diventano più espliciti, il luogo in cui gli individui si parlano, si rivelano, soddisfano i propri desideri.

Come affermavano molti filosofi nelle varie epoche storiche, lo stare a tavola continua ancora oggi ad essere occasione per mettere in atto una performance culturale, e sono proprio le pratiche ed i processi, come nel DESIGN, ad essere esportati da qualche tempo ad ogni latitudine del mondo, come rimedio attivo all’operazione di imitazione e di produzione dei cosiddetti”falsi alimentari d’autore”.

Mangiare è un’esperienza complessa, che vive sulla pratica di una sinestesia che si realizza attraverso l’orchestrazione di alcuni elementi fondanti, quali : la consistenza dei cibi, il suono prodotto durante il consumo, il colore delle pietanze, il colore, ed un confort globale degli ambienti ospitanti, le uniformi del personale, le emozioni, i ricordi; tutti elementi indispensabili e affini a chi cura il design!