Quando e come è nata la content strategy. Il punto di partenza è da ricondurre alla frase “Content is the king” introdotta da Bill Gates nel gennaio del 1996, con un articolo sul sito web di Microsoft. Ma cosa intendeva dire? Gates aveva semplicemente previsto che i contenuti avrebbero generato Internet esattamente così come lo conosciamo: social network, blog, siti di video sharing, non sono altro che luoghi in cui

E-commerce: perché sceglierlo come canale di vendita Capita piuttosto spesso di confrontarci con clienti affascinati dal mondo della vendita online ed interessati ad affacciarsi al mondo e-commerce. Generalmente un e-commerce viene percepito semplicemente uno strumento di espansione dei canali di vendita, grazie alla possibilità di annullare le distanze tra domanda e offerta. In verità ci sono altri aspetti meno noti che rendono l’e-commerce non solo una possibilità, ma un nuovo modo

Arriva Adobe VoCo, il Photoshop per l’audio Algoritmi sperimentali permettono di modificare il parlato senza lasciare traccia. Qualche settimana fa, Adobe, azienda nota per i suoi prodotti di video e grafica digitale, ha stupito gli spettatori della Adobe MAX, una conferenza tenutasi a San Diego in California, presentando quello che può essere considerato il Photoshop dell’audio. La nuova applicazione dal nome in codice VoCo, sviluppata in collaborazione con l’università di

Spotify: 2016 è stato strano Le campagne pubblicitarie di fine anno di Spotify sono oramai una tradizione e quella realizzata outdoor quest anno, celebra le stranezze dei propri utenti, nata proprio dai dati raccolti sull’utilizzo della piattaforma. La creatività recita “Grazie 2016. È stato strano“. La campagna globale sarà distribuita in 14 diversi mercati e conterrà messaggi personalizzati e localizzati, legati ad argomenti di discussione ed eventi significativi a seconda

Facebook, al via un piano contro le bufale Per quanto siano in minoranza, le notizie false che vengono veicolate su Facebook trovano un’ampia cassa di risonanza. Per questo motivo Zuckerberg come aveva già anticipato qualche tempo fa, sta oggi sviluppando qualche idea per contrastarle approntando ulteriori modifiche ai sistemi del social network. Dopo aver ricevuto delle accuse che l’hanno caricata di responsabilità rispetto alla campagna elettorale statunitense che ha portato

Privacy: Google sa tutto di noi ma…. Da quando esiste Google, il motore di ricerca più utilizzato al mondo, le nostre ricerche e curiosità trovano immediati ed esaustivi riscontri. Ma sapevate che con le nostre ricerche lasciamo delle tracce che permettono al gigante del web di sapere tutto di noi? per di più solo in pochi sanno che Google vende queste informazioni a diversi advertisers. Qualche settimana fa, in concomitanza

Direct marketing: comunicazione senza barriere Riprendendo l’argomento già affrontato in passato in un articolo che vede protagonista il direct marketing oggi vi parleremo delle differenti forme disponibili ed utili al raggiungimento diretto della clientela. Nello specifico ci focalizzeremo sulle App di messaggistica diretta. Per la fine del 2016 eMarketer ( società che fornisce spunti e le tendenze relative al marketing digitale, i media e il commercio) ha previsto che il

2016 browser a confronto: Google vola! Il mercato mondiale dei browser, i programmi per navigare in rete, registra il successo di Google e il tonfo di Microsoft. Stando alle dichiarazioni degli analisti di Net Application, Google, grazie a Chrome, il mese scorso deteneva oltre la metà del mercato desktop, per meglio intenderci di tutti i computer attivi nel mondo. Con Internet Explorer ed Edge Microsoft, ha invece, perso oltre 18

Storie di brand di successo nati in un garage Spesso le cose importanti iniziano dal niente, da un’idea, da un’intuizione, che delle volte riescono a trasformarsi in prodotti di successo sul mercato e diventare anche brand famosi. Non è certamente semplice. Chi ha ottenuto successo ed è in grado di raccontare storie simili è quasi sempre passato da una lunga serie di insuccessi, ma il denominatore comune tra i vincenti  è senz’altro una

Il manifesto pubblicitario e le sue origini Oggi, per i lettori più nostalgici, parleremo dei manifesti pubblicitari nati nell’epoca in cui si forma la cosiddetta società di massa; quell’epoca definita da Walter Benjamin ” della riproducibilità tecnica dell’opera d’arte” in cui le immagini artistiche iniziavano ad avere finalità pubblicitarie. I primi manifesti risalgono agli ultimi decenni del XIX secolo, quando Europa e Stati Uniti vivevano un periodo di prosperità economica